Chiesa Monte Ör Leontica

Cenni Storici

Cenni storici

Della chiesetta si parla già nell’anno 1719 luglio 9 dedicata alla “ Visitazione di S.Maria ad Elisabetta fra le nevi”( tratto da documenti scritti in latino)

Il cardinale Arcivescovo Benedetto Odescalchi in visita alla Parrocchia di Leontica la descriveva come Oratorio con soffitto di legno e pavimento lastricato con volta che copre solo il coro, l’immaginazione della Vergine Maria madre di Dio si vede guardando dall’altare circondata da angeli.

L’occorrente per la celebrazione della S.Messa sono conservati in un Armadietto con chiavistello;“ siccome non c’è sacrestia”, raccomandava di mettere a disposizione il messale della nuova edizione e sull’architrave si appoggia il S.Crocifisso ricoperto di velo rosso.

Sicuramente questa chiesetta è stata voluta dagli alpigiani di Leontica e costruita da loro stessi con grande sacrificio, con amore e devozione. Tutte le pietre e la poca calcina era trasportata sulle spalle e con qualche raro asinello.

La chiesetta è rivolta verso la montagna per proteggere gli alpigiani.

I contadini salivano presto in primavera e scendevano solo prima di Natale alla prima nevicata,così le mucche erano più sicure perché le zampe sprofondavano nella neve non permettendo loro di scivolare.

Durante i periodi di fienagione e d’alpeggio si svolgevano riti religiosi quasi settimanalmente.

Ora le funzioni religiose sono celebrate in occasioni particolari, in agosto la S.Messa e alcuni matrimoni.

Nelle leggende popolari si racconta che un alpigiano era stato graziato dalla Madonna, colpito dal fulmine, testimone ne era lo scarpone con la suola perforata deposte fino a qualche tempo fa sul sagrato.

Sicchè nel 1728 Don Belvisi dopo la visita all’oratorio chiede che la chiesa sia provvista di una casula (pianeta) con tutti i colori liturgici (damascata).

Nel 1745 giugno 30il Card.Arcivescovo Giuseppe Pozzobonelli descrive la chiesa come un oratorio pubblico posto ai confini del territorio di Leontica e dedicato alla

“ Beata Vergine Maria che visita la cugina Elisabetta”

Nel 1785 agosto 1visita Pastorale dell’Arcivescovo Filippo Visconti.

Nel 1834 agosto 17Don G.Gasperi propone una ristrutturazione con lista dettagliata di tutte le modifiche.

Si arriva al 19 giugno 1989anno in cui l’amministrazione Parrocchiale di Leonticapropone un restauro totale eseguito poi negli anni successivi.

La chiesetta di Ör, se oggi si presenta in ottimo stato, è soprattutto grazie al notevole impegno profuso dagli appassionati parrocchiani Marino Genini ed i compianti Raffaele Gianora e Armido Beretta, i quali dal 1989 in poi si sono attivati affinché i restauri dell’edificio sacro divenissero la splendida realtà che possiamo ammirare.

In effetti la volontà di raccogliere fondi e la maestria esecutiva dei tre, ha permesso di portare a termine questo piccolo e meraviglioso esempio di architettura religiosa di montagna, di cui l’intera Parrocchia ne va fiera.

Madonna con bambino

Madonna con bambino di Angelo Ferrari S. di  Ludiano, donato dallaFamiglia Bottini – Stierlin (Anno di Donazione 2007)

Ringraziamo questi benemeriti parrocchiani ed i compianti per averci tramandato questa magnifica costruzione e di averci fornito questi cenni storici.

Offerte possono essere versate sul conto corrente presso:

Banca Raiffeisen Tre Valli, 6710 Biasca (CP 65 7122-1)

Chiesa Monte  ör

CH83 8035 0000 0001 6739 8