Approfondimenti Chiesa Parrocchiale

LEONTICA (Carta p. 565, 713/146)

Villaggio situato in posizione rialzata rispetto a Comprovasco [v. Comprovasco].

Fa parte del nuovo comune di Acquarossa.

Chiesa Parrocchiale di S. Giovanni Battista. Documentata nel 1204 ma probabilmente di origine prerornanica. Verso la metà dei XV sec. l’edificio romanico a navata unica con abside semicircolare fu raddoppiato. Innalzamento dell’attuale chiesa tardobarocca su progetto di Tommaso Colonetti negli anni 1778-84. Ampia costruzione a navata unica orientata con sei cappelle laterali e coro sernicircolare. Campanile addossato al fianco S della navata eretto nel 1925 in sostituzione di quelle romanico su disegno di Riccardo Gianella. Restauri, 1955-56, 1964 e 1999-2014; gli ultimi interventi furono accompagnati da indagini archeologiche. Interno coperto da volte a botte lunettate. Raffinata decorazione in stucco tardorococò di Carlo e Paolo Galetti, Gerolamo Canturio e Domenico Braga, anni ’80 del XVIII sec. Sulla volta della navata: affreschi con l’immacolata, la Sacra Famiglia e il Battesimo di Gesù, 1886-87. Nel coro: sulla volta, dipinto della Gloria del patrono, di Giuseppe Rezzonico, 1780, che realizzò anche le grandi tele coeve raffiguranti S. Giovanni ßattista al cospetto di Erode e la Decollazione del santo; sulla parete di fondo, tela di fattura più modesta con la Nascita di S. Giovanni, XVIII sec.

Elegante altare maggiore con tempietto in stucco lucido di D. Braga e C. Galetti, 1780, ai quali sono pure attribuiti gli altari nelle cappelle antistanti il coro; paliotto in scagliola di Francesco Solari, 1730 ca.; nuovo arredo liturgico. Balaustre in marmo di Gerolamo Caroni, 1782-85, delimitano il coro e le due cappelle che lo precedono.

Nella cappella del Rosario, a sin: statua lignea della Vergine col Bambino, 1523; dipinti dei Misteri del Rosario, XVII sec.

La cappella di fronte accoglie una pala d’altare della Gloria di S. Carlo; XVIII sec; sulle pareti laterali, dipinti murali con santi,1887…

…coevi agli affreschi della seconda cappella sin.; quest’ultima e arricchita di una statua policroma di S. Antonio da Padova, XVIII sec.

Nella seconda cappella des.: tabernacolo ligneo dell’antico altare maggiore, seconda metà

XVII sec.

La cappella adiacente contiene un fonte battesimale neoclassico; dipinto murale con iI Battesimo di Cristo di L. Peretti, 1801…

…pure autore dei coevi ovali sulle pareti laterali della seconda cappella des. Raffiguranti l’Assunta e S. Giovanni Evangelista. Nella prima cappella sin.: altare in marmi policromi del 1926. Fot. 6-2011-09-23 Pulpito di C. Galetti, 1782, parzialmente modificato nel 1909-10. In controfacciata: tele dei XVIII sec. Raffiguranti Zaccaria nel tempio, S. Antonio da Padova e S. Anna con Maria.